Bisogni Educativi Speciali e didattica inclusiva

Che cosa sono i Bisogni Educativi Speciali?

Con la sigla BES (Bisogni Educativi Speciali) si indica quell’area dello svantaggio scolastico entro la quale rientrano tutte quelle categorie di allievi che vanno male a scuola per una varietà di ragioni che sono note nel loro impedire un progresso ottimale (Unesco,1997). Queste ragioni possono essere fisiche, biologiche o fisiologiche ma anche psicologiche, sociali o culturali.

Quali sono quindi i Bisogni Educativi Speciali?

Il termine Bisogni Educativi Speciali indica tre grandi sottocategorie:
  • disabilità (Legge 104/192);
  • svantaggio socio-economico, linguistico e culturale;
  • disturbi evolutivi specifici: DSA, disturbi del linguaggio, disturbo dell’apprendimento non verbale (NVLD), disturbo dell’attenzione e iperattività (ADHD), disturbo della coordinazione motoria (DCD), funzionamento intellettivo limite (FIL).
Nei confronti di questa vastissima area il docente è chiamato ad adottare un approccio didattico di differenziazione, individualizzazione e personalizzazione che sia interamente volto all’inclusività.

Elementi di Didattica Inclusiva intorno e dentro ai nuovi libri di testo

Da diversi anni il nostro marchio è presente nel panorama editoriale con un ruolo di rilievo riguardo alle attenzioni con cui ci rivogliamo al contesto delle difficoltà di apprendimento. La DM 27/12/2012 pone al centro dell’attenzione l’area dello svantaggio scolastico relativa ai BES e invita ad adottare strumenti di intervento per la realizzazione di una didattica basata sull’inclusione di ciascun allievo e sulla personalizzazione dei percorsi.

L’attuazione di interventi a supporto degli studenti con BES non è dunque a carico del solo insegnante di sostegno ma si realizza grazie alla collaborazione dell’intero team docenti, affinché vengano stabilite le misure necessarie per stimolare al massimo le capacità di apprendimento e creative dello studente.

Per questo la nostra proposta editoriale si è arricchita di nuovi elementi per la didattica inclusiva:
  • all’interno del testo (utilizzo di font ad alta leggibilità, audiolibri, sistematiche selezioni dei saperi minimi e sezioni per la costruzione delle conoscenze di base, colonnini di studio guidato, brani con testo semplificato a fronte, mappe, traduzioni in arabo, cinese, romeno e spagnolo);
  • a corredo del testo (percorsi visuali per la costruzione dei saperi di base, DVD per la costruzione dei saperi di base, percorsi specifici per DSA e studenti non madrelingua).
Veicolare le informazioni utilizzando canali alternativi è un ottimo punto di partenza per favorire l’integrazione di studenti con BES e per coinvolgere il gruppo classe nella sua totalità. Alle numerose proposte in chiave di Didattica Inclusiva, si aggiungono dunque i Contenuti Digitali Integrativi disponibili sulla piattaforma didattica bSmart e sui DVD Extrabook.
Nella seguente tabella è possibile identificare i principali strumenti e contenuti, digitali e non, volti a favorire una didattica il più possibile inclusiva, che sappia tener conto delle caratteristiche di ciascun allievo.

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.

Via Confienza, 6 - 10121 Torino

Codice Fiscale e Partita Iva: 04320600010
Iscrizione Registro Imprese di Torino n. 04320600010

Capitale Sociale Euro 1.430.000 interamente versato

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.© 2018

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più