scuola-italiana-grande.jpg

Normativa

La scuola italiana e l’innovazione del suo sistema educativo nell’era digitale

In questi ultimi anni la scuola italiana ha cominciato a dotarsi degli strumenti tecnologici necessari a supportare la didattica e gli insegnanti, operazione prevista anche dal PNSD.

Cosa rappresenta il PNSD?

Il Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per lanciare una strategia innovativa della scuola italiana e per dare una nuova posizione del suo sistema educativo nell’era digitale.

Questo documento è un pilastro fondamentale de “La Buona Scuola” (Legge 107/2015), al suo centro vi sono l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Per educazione nell’era digitale si intende prima di tutto un’azione culturale, che parte da un’idea rinnovata di scuola, intesa come spazio aperto per l’apprendimento e non unicamente luogo fisico, e come piattaforma che metta gli studenti nelle condizioni di sviluppare le competenze per la vita.

Parlare solo di digitalizzazione non è sufficiente, si rischierebbe di concentrare il tutto sulla dimensione tecnologica invece che su quella epistemologica e culturale, ma questo Piano non è un semplice dispiegamento di tecnologia. A tal proposito è necessario specificare che qualunque passaggio educativo è strettamente correlato da un’interazione profonda docente/discente e anche la tecnologia non può discostarsi dal fondamentale “rapporto umano”.

Da questo punto di vista, le tecnologie diventano abilitanti, quotidiane, al servizio dell’attività scolastica, ed in primis utili alle attività orientate alla formazione e all’apprendimento, ricongiungendo così tutti gli ambienti della scuola: classi, ambienti comuni, spazi laboratoriali, spazi individuali e spazi informali.

In breve, il Piano ambisce a generare una trasformazione culturale che, partendo dalla scuola, raggiunga tutte le famiglie, nei centri maggiormente urbanizzati così come nelle periferie più isolate. Per far sì che nessuno studente resti indietro, e nell’era digitale la scuola diventi il più potente moltiplicatore di domanda di innovazione e cambiamento del Paese.

A cura di Simona Giuliana

PNSD, MIUR, Legge, Innovazione, Digitale, Obiettivi

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.

Via Confienza, 6 - 10121 Torino

Codice Fiscale e Partita Iva: 04320600010
Iscrizione Registro Imprese di Torino n. 04320600010

Capitale Sociale Euro 1.430.000 interamente versato

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.© 2018

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più