strategie-piccola.jpg

Cosa significa strategia? Cosa significa metodologia? Quali sono le strategie e le metodologie più inclusive? Perché è importante utilizzarle?

La didattica trasmissiva ed esercitativa non basta più: genera sempre più estraniazione e rifiuto negli alunni, che troppo spesso non riescono a capire il senso e il significato delle proposte della scuola. Con la sola lezione tradizionale (frontale) si trasferiscono  informazioni e non sempre si riesce a promuovere un apprendimento significativo. Gli studenti assumono un ruolo passivo,  il livello di  attenzione diminuisce. Per non parlare di tutti quegli alunni che evidenziano un disturbo o una difficoltà nell’apprendimento e nella partecipazione sociale, rispetto alla quale è richiesto un intervento didattico mirato, individualizzato e personalizzato, nel momento in cui le normali misure e attenzioni didattiche inclusive non si dimostrano sufficienti a garantire un percorso educativo efficace. Ecco perché ogni docente deve individuare  le metodologie  e le strategie più adatte  ad assicurare  il massimo grado possibile di apprendimento ad ogni suo allievoin relazione alle  sue specifiche caratteristiche, ai suoi  bisogni e valorizzando le sue peculiari differenze.

Inclusione, Strategie, Metodologie, Circle time, Cooperative Learning, Peer Education, Flipped Classroom

diversita-normalita-piccola.jpg

Una società è inclusiva quando è capace di promuovere uguaglianza di opportunità per tutti, a prescindere dalla loro provenienza e delle loro differenze, di modo che possano realizzarsi pienamente nella vita. Si devono prevedere e perseguire azioni che promuovono un processo formativo basato su un sistema formativo integrato, in cui agenzie e offerte formative, diverse per tipo e fascia di età interessata, ma allo stesso tempo complementari nei ruoli svolti, permettono a ciascun individuo di costruire il proprio percorso formativo. A tale scopo si deve ideare e promuovere un processo formativo complessivo che prevede la costruzione di  percorsi, gestiti dalle diverse agenzie formative, che permettano agli individui il raggiungimento di obiettivi di apprendimento. Solo così tutti gli apprendenti possono veramente appropriarsi di risorse culturali rese accessibili e disponibili attraverso un processo formativo che permette la costruzione di percorsi individuali, invece di cercare meramente di adeguarsi a norme e prassi precostituite da cui vi è rischio di sentirsi progressivamente più alienati.

Inclusione, Normalità, Diversità, Esclusione, Reti di pensiero

aula.jpg

All’interno di un’importante agenzia educativa, come la scuola, è fondamentale che vi sia “inclusione” per tutti gli alunni. È fondamentale dare una garanzia diffusa e stabile di partecipazione alla vita scolastica e raggiungere il massimo possibile in termini di apprendimento e partecipazione sociale.
La scuola inclusiva dovrebbe, dunque, mettere in campo tutti i facilitatori possibili e rimuovere tutte le barriere all'apprendimento e alla partecipazione degli alunni.

Inclusione, Scuola, LIM, Cooperazione, Competenza Digitale

decreto-66-grande.jpg

Il tema dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità è tornato al centro delle questioni attuali della scuola italiana, grazie anche alla approvazione, il 13 aprile 2017, del Decreto legislativo n. 66/2017Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità”, attuativo della Legge 107/2015.

Cosa cambierà concretamente? Il decreto riuscirà a realizzare quanto scritto nell’articolo 1? “ L'inclusione scolastica (…) risponde ai differenti bisogni educativi e si realizza attraverso strategie educative e didattiche finalizzate allo sviluppo delle potenzialità di ciascuno (…) nella prospettiva della migliore qualità di vita; si realizza nell'identità culturale, educativa, progettuale, nell'organizzazione e nel curricolo delle istituzioni scolastiche …”

PAI, GLI, GLIR, GIT, Inclusione, Disabilità, Profilo di funzionamento, Diagnosi funzionale, PEI

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.

Via Confienza, 6 - 10121 Torino

Codice Fiscale e Partita Iva: 04320600010
Iscrizione Registro Imprese di Torino n. 04320600010

Capitale Sociale Euro 1.430.000 interamente versato

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.© 2018

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più