piano scuola 2020

Normativa

In arrivo il nuovo modello di PEI

Arriverà presto nelle scuole il modello unico di Piano Educativo Individualizzato (PEI) previsto dal Decreto legislativo 66/2017 (LINK Magazine, Categoria NORMATIVA, articolo Decreto legislativo sull’inclusione scolastica DLgs 66/17), modificato a dicembre del 2018 con il Decreto 96. Il nuovo modello di PEI sarà accompagnato da precise Linee guida, per spiegare alle scuole in modo approfondito le varie innovazioni e le modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità. E arriva proprio in un  momento storico in cui si sente ancora di più la necessità  di esplicitare chiaramente a tutta la comunità scolastica e non solo  che il bambino/ragazzo con disabilità non appartiene più solo all’insegnante di sostegno, ma che devono essere presi in carico da tutti gli insegnanti.

Nella seduta del 7.9.2020 il CSPI (Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione) ha espresso il suo parere favorevole sull’ "Adozione del modello nazionale di Piano Educativo Individualizzato e delle correlate linee guida, nonché modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità”.

Tutta la documentazione è stata predisposta e vagliata con l’Osservatorio nazionale permanente per l’Inclusione scolastica, un tavolo previsto dal Decreto legislativo 66/2017, che dal novembre del 2017 ha chiamato a raccolta le associazioni di riferimento del mondo della disabilità con l’obiettivo di creare uno spazio operativo di confronto, in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione (MI). È stato proprio insieme a queste associazioni che il MI ha deciso di introdurre il nuovo modello di PEI attraverso delle Linee guida dettagliate, per spiegare chiaramente alle scuole la complessità delle innovazioni introdotte, che puntano ad una puntuale pianificazione delle attività didattiche per gli alunni con disabilità, che potrà essere “personalizzata rispetto all’organizzazione oraria dell’intero gruppo classe, nel pieno rispetto del principio di individualizzazione e personalizzazione del percorso scolastico.” (dal Comunicato del MI) e ad una maggiore partecipazione rispetto al passato delle famiglie e degli alunni stessi.

Per quanto riguarda la formulazione del Piano Educativo Individualizzato, l’art.2 della Bozza di decreto (LINK Bozza di decreto allegata) afferma che il PEI:

a. è elaborato e approvato dal GLO (…)

b. tiene conto dell'accertamento della condizione di disabilità in età evolutiva ai fini dell'inclusione scolastica (…) e del Profilo di Funzionamento, avendo particolare riguardo all'indicazione dei facilitatori e delle barriere, secondo la prospettiva bio-psico-sociale alla base della classificazione ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento della disabilità e della salute) dell'OMS;

c. attua le indicazioni di cui all’articolo 7 del D.Lgs 66/2017;

d. è redatto a partire dalla scuola dell'infanzia ed è aggiornato in presenza di nuove e sopravvenute condizioni di funzionamento della persona;

e. è strumento di progettazione educativa e didattica e ha durata annuale con riferimento agli obiettivi educativi e didattici, a strumenti e strategie da adottare al fine di realizzare un ambiente di apprendimento che promuova lo sviluppo delle facoltà degli alunni con disabilità e il soddisfacimento dei bisogni educativi individuati;

f. nel passaggio tra i gradi di istruzione e in caso di trasferimento, è accompagnato dall’interlocuzione tra i docenti dell’istituzione scolastica di provenienza e i docenti della scuola di destinazione e, nel caso di trasferimento, è ridefinito sulla base delle diverse condizioni contestuali e dell’ambiente di apprendimento dell’istituzione scolastica di destinazione;

g. è un atto amministrativo che garantisce il rispetto e l’adempimento delle norme relative al diritto allo studio degli alunni con disabilità ed esplicita le modalità di sostegno didattico, compresa la proposta del numero di ore di sostegno alla classe, le modalità di verifica, i criteri di valutazione, gli interventi di inclusione svolti dal personale docente nell'ambito della classe e in progetti specifici, la valutazione in relazione alla programmazione individualizzata, nonché gli interventi di assistenza igienica e di base, svolti dal personale ausiliario nell'ambito del plesso scolastico e la proposta delle risorse professionali da destinare all'assistenza, all'autonomia e alla comunicazione (…)

 

Disabilità, PEI, linee guida, ICF, GLO

blog lattes editori

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.

Via Confienza, 6 - 10121 Torino

Codice Fiscale e Partita Iva: 04320600010
Iscrizione Registro Imprese di Torino n. 04320600010

Capitale Sociale Euro 1.430.000 interamente versato

S. LATTES & C. EDITORI S.p.A.© 2020